Convegno: "IA Pattern - Il digitale è cambiato per sempre. C'è più paura o consapevolezza?"

Convegno: “IA Pattern – Il digitale è cambiato per sempre. C’è più paura o consapevolezza?”

Dagli Smart Phone alle Automobili passando dalle Case fino agli Uffici viviamo ormai in un modo iperconnesso dove sistemi intelligenti regolano relazioni e abilitano servizi. Molti dei dispositivi e applicativi con relativi servizi di cui fruiamo quotidianamente sono gestiti da sistemi di Intelligenza Artificiale con diversi metodi e livelli di apprendimento (Machine Learning e Deep Learning).

Poli.Design, Great Pixel e Personalive, in questa seconda edizione di Experience Matters, consapevoli del crescente valore del Design nella definizione di Esperienze Utente coinvolgenti si sono chiesti:

Cosa pensano realmente realmente gli utenti (italiani) dei servizi basati sull’intelligenza artificiale?

Durante l’evento saranno presentati i dati di una ricerca che sonda le nuove frontiere dell’intelligenza artificiale e le possibilità di integrazione nel marketing e nel design, provando a definire dei nuovi Pattern legati all’AI ovvero gli AI Pattern.
Il lavoro di ricerca sarà preceduto da un’introduzione sull’AI a cura dell’osservatorio sull’Intelligenza Artificiale del Politecnico di Milano.
A seguire una tavola rotonda con esperti del settore moderata da Francesco Samorè (Fondazione Giannino Bassetti).

Experience Matters – AI Pattern
giovedi 28 giugno 2018 . dalle 9 alle 13

Politecnico di Milano – Scuola del Design
Aula Castiglioni, ed B1 – Piano 3
Via Candiani 72
20158 Milano

I relatori di Experience Matters

Venanzio Arquilla – Politecnico di Milano, Poli.Design
Andrea Boaretto – CEO Personalive
Giovanni Pola – CEO GreatPixel

Gli ospiti del panel

Modera: Francesco Samoré – Fondazione Giannino Bassetti
Roberto Chieppa – Fastweb
Giancarlo Cobino – Quilsar
Giuseppe Leoni – e:lab
Alessandro Piva – Osservatorio Artificial Intelligence
Simone Di Somma – INNAAS

Per maggiori informazioni
www.experiencematters.it

Convegno: "IA Pattern - Il digitale è cambiato per sempre. C'è più paura o consapevolezza?"