Breguet vs Breguet - Fabio Bertini e Ugo Pancani a colloquio con Michel Parmigiani

Breguet vs Breguet – Fabio Bertini e Ugo Pancani a colloquio con Michel Parmigiani

In occasione di Il Tempo degli Orologi, la rassegna di iniziative dedicata agli orologi in collaborazione con Pisa Orologeria, il Museo Poldi Pezzoli accoglie, per la sua ultima tavola rotonda, Michel Parmigiani: orologiaio, restauratore e fondatore nel 1996 dell’omonima Maison.
Ugo Pancani, trainer presso la Fondation Haute Horlogerie di Ginevra e Fabio Bertini, consulente di Pisa Orologeria, mercoledì 14 marzo alle ore 18:00 condurranno gli ospiti attraverso un viaggio tra passato e presente per raccontare la sfida di Michel Parmigiani nell’ambito della sua collaborazione con la Maison Breguet, La storia di questa casa orologiera è strettamente connessa a quella del suo fondatore, Abraham- Louis Breguet, grande genio dell’orologeria moderna le cui invenzioni sono tanto varie quanto fondamentali.
Si deve a lui, ad esempio, l’ideazione degli orologi automatici e quella del tourbillon, un raffinato congegno da lui brevettato nel 1801 che evita ogni errore di misurazione derivante dai cambiamenti nella posizione del segnatempo.
Tutti i regnanti e l’élite europea furono suoi clienti e per Carolina Murat egli ideò il primo orologio da polso al mondo.
Di lui e delle sue invenzioni parlerà Michel Parmigiani che ha vinto la sfida di replicare nei tempi moderni proprio un orologio a grandi complicazioni di Breguet.
È il 1990 quando Parmigiani, dopo aver già collaborato con la Maison svizzera, viene chiamato da Breguet per realizzare una collezione di orologi da tasca automatici, il Calibre90.
Una sfida per l’uomo e l’orologiaio che di lì a poco avrebbe fondato una Maison Orologiera con il suo stesso nome.
Quali le emozioni provate da Parmigiani?
Come riuscire a comprendere e respirare al meglio la filosofia della Maison Breguet per poi reinterpretarla alla luce delle conoscenze attuali e delle innovazioni tecniche?
I modelli del passato furono fin da subito una fonte di sapere e studio imprescindibile; tra questi assunse particolare interesse l’eccezionale cronografo da marina del 1815 custodito dal Museo Poldi Pezzoli e da lui restaurato nel 1993.
Fu proprio attraverso il restauro di numerose creazioni di Breguet che Michel Parmigiani acquisì l’abilità e l’esperienza necessaria per reinterpretare il passato, tutelandone l’identità.
Ma quali elementi e quale tecnicità declinare nella produzione contemporanea?
Quali le sfide tecniche a cui Parmigiani ha dovuto far fronte?
Ugo Pancani e Fabio Bertini faranno emergere le curiosità dell’orologiaio e restauratore ma anche le emozioni dell’uomo.

La conversazione è a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12
Milano

Breguet vs Breguet - Fabio Bertini e Ugo Pancani a colloquio con Michel Parmigiani